Be a European citizen, become an eco-citizen – La Vancelle/Strasbourg (Francia/France) 2016

Con questo progetto abbiamo voluto mostrare ai partecipanti come vivere insieme ad altri cittadini europei nel rispetto della sostenibilità ambientale ed economica. Ponendo questo tema al centro dell’attenzione, abbiamo cercato di promuovere il dialogo interculturale per stimolare una mentalità creativa e innovativa nei giovani, incoraggiandoli nell’impegno verso una propria attiva cittadinanza europea.

Gli obiettivi dello scambio sono stati:

1. Insegnare ai partecipanti i concetti di sviluppo sostenibile attraverso l’educazione non formale

2. Permettere ai giovani di discutere le loro opinioni su questo tema e di confrontare le pratiche adottate dal loro Paese

3. Promuovere l’apprendimento delle lingue straniere, soprattutto inglese e francese

4. Introdurre i giovani alle differenze culturali

5. Promuovere l’impegno dei giovani verso una cittadinanza europea attiva

Le attività sono state realizzate attraverso laboratori e utilizzando metodi di apprendimento non formali e informali come: gruppi di lavoro e riflessioni, laboratori per arrivare a conoscere i partecipanti e le loro esperienze (metodo di apprendimento tramite discussione), visite culturali sul campo, giochi di ruolo e giochi di presentazione, serate interculturali.

With this project we wanted to show to the participants how to live among other Europeans citizen while respecting the sustainability in terms of the environment and economy. By placing such a subject in the center of attention, we aimed to promote intercultural dialogue, to stimulate a creative and innovative mindset in young people encouraging them in the commitment to active European citizenship.

Objectives of the youth exchange were:

1. To teach participants the concepts of sustainable development through non-formal education

2. To allow young people to discuss their views on this issue and to compare practices adopted by their own countries

3. To promote the learning of foreign languages, especially English and French

4. To confront the young participants to cultural differences

5. To promote youth engagement in active European citizenship.

Activities were implemented  through workshops for youth, using non-formal & informal learning methods like: working groups and reflections, workshops for get to know better participants and their own experiences (discussion learning method), cultural field visits, role playing and presentation games, intercultural evenings.

 

Leave a Reply