Creative Inclusion – Szeged (Ungheria / Hungary) 2015

L’obiettivo generale di questo scambio di giovani è stato quello di promuovere l’inclusione sociale al fine di invitare i giovani partecipanti a diventare cittadini europei che sono a conoscenza dei problemi sociali e pronti ad agire al fine di condividere, esplorare e praticare metodologie innovativi per promuovere la tolleranza reciproca, la reciproca accettazione e l’espressione dei propri punti di vista.

Lo scambio giovanile è stato basato su metodologie di istruzione non-formale con elementi di apprendimento, tecniche cooperative, attività all’aria aperta, condivisione ed esplorazione, organizzando alla fine una mostra pubblica.

Durante i partecipanti al progetto hanno avuto l’opportunità di conoscere meglio i temi della discriminazione, delle minoranze, della povertà in generale e – nel corso di una formazione mirata alla loro sensibilizzazione – hanno esplorato l’inclusione sociale, le minoranze, la povertà e la discriminazione nei Paesi partecipanti e hanno discusso di segregazione e sulle buone pratiche per combattere contro di essa durante la visita all’ex scuola elementare Móra Ferenc.

I partecipanti hanno poi utilizzato le conoscenze acquisite nei primi giorni per pianificare, progettare e creare dipinti che promuovessero l’inclusione sociale, per progettare e stampare su magliette il logo dello scambio, anche questo sull’importanza dell’inclusione sociale, di esprimere i loro punti di vista progettando distintivi e decorazioni su T-shirt, a pianificare, preparare, promuovere e realizzare una mostra di dipinti e altre opere da loro stessi realizzate.

 

The overall aim of this youth exchange was to promote social inclusion among young people, in order to become European citizens who are aware of social issues and ready to take action in order to share, explore and practice innovative ways to promote reciprocal tolerance and acceptance and to express their own points of view.

The youth exchange was built on non-formal education and consisted in experiential learning elements, cooperative techniques, outdoor activities, sharing, exploring, organizing at the end a public exhibition.

During the project participants had the opportunity to learn more about discrimination, minorities, poverty in general and during a sensitizing training they explored social inclusion, minorities, poverty and discrimination in the participant countries and they debated about segregation and about good practices to fight against it during the visit of the former Móra Ferenc Primary School.

Participants used the knowledge they gained on the first days to plan, design and create paintings that promote social inclusion, to design and print on T-shirts the logo of the exchange that can express the importance of social inclusion, to express their points of view by designing badges and T-shirt decorations, to plan, prepare, promote and realize an exhibition of the paintings and other exhibits they produced.

Leave a Reply