Il colore della musica / The color of music Torino (Italy) 2002-2003

La musica è una parte importante della vita degli uomini e delle donne, dei giovani e degli adulti; è strettamente legata ai momenti della socializzazione, dell’affetto, della religione, di molte pratiche sociali di ogni cultura e società.

La conoscenza, specialmente da parte degli studenti, delle tradizioni musicali è il punto di partenza per la lettura di una società o di una cultura e, conseguentemente, per una comprensione ed accettazione di queste, favorendo così l’eliminazione delle barriere basate sull’ignoranza e sul pregiudizio e un arricchimento reciproco.

La scelta della musica come punto di partenza per la conoscenza della storia e delle culture lontane da quella Europea è giustificata dal fatto che ogni società o cultura elabora un proprio linguaggio musicale con sue specifiche scale, ritmi, regole per la composizione o l’improvvisazione, che corrispondono alla diversa concezione del tempo e dello spazio, della vita e della morte, delle credenze e delle ideologie dominanti al suo interno. Sono pochi i fatti culturali che hanno la stessa capacità della musica, di caratterizzare culture o sotto culture di tipo generazionale, di genere, di gruppo, politico e religioso.

Proprio il significato profondo che la musica ha nella storia di vita, può costituire l’occasione pedagogica per comprendere la “diversità”.

 

Music plays an important role in the life of men and women, young people and adults, since it is closely related to the moments of socialization, affection, religion, and many other social practices of every culture and every social system.

Knowledge of music, especially by the students, and of musical traditions is the starting point for reading a society and a culture and, consequently, for understanding and accepting these differences, thus favoring the elimination of barriers based on ignorance and injury towards a mutual enrichment.

The choice of music as a starting point for understanding histories and cultures far removed from the European one, is justified by the fact that every society or culture develops its own musical language with its specific scales, rhythms, rules of composition and improvisation, that correspond to the different conception of time and space, life and death, beliefs and dominant ideologies. There are few cultural facts that have the same power of music in order to characterize cultures or sub-cultures of generational, gender, group, political and religious kind.

The deep significance that music has got in the history of life, can provide an opportunity to understand the pedagogical “diversity.”

UN’ATTIVITA’ CONDOTTA IN COLLABORAZIONE CON RE.TE. ONG / A PROJECT REALIZED IN COLLABORATION WITH THE NGO RE.TE.

Leave a Reply