Tregua Olimpica / Olympic Truce – Torino (Italia / Italy) 2006

Nel mese di Febbraio 2006 la Città di Torino ospitò i XX Giochi Olimpici Invernali e in tale contesto intese realizzare una serie di manifestazioni mirate a caratterizzare in termini di pace, cooperazione e partecipazione, la sottoscrizione da parte dei Paesi partecipanti – tramite i sindaci delle loro più significative città – della tradizionale Tregua Olimpica.

L’iniziativa che ha coinvolto EquaMente si inseriva nell’ambito dell’evento sulla cooperazione internazionale che vide, nel corso di una decina di giornate, lo svolgersi di momenti seminariali e di rassegne cinematografiche, artistiche e musicali alla presenza di rappresentanti provenienti dalle città del mondo che ancora oggi cooperano con la Città di Torino. EquaMente collaborò alla ricerca di materiali originali (acquistati da organizzazioni della società civile, quali l’organizazione delle donne “Žene za žene – Women for Women International” di Sarajevo) dalla Bosnia-Erzegovina, accompagnò due operatori nella realizzazione di brevi documentari a Breza e Kragujevac e accolse un gruppo di giovani del Centro Giovani “Desnek” di Breza e dello “StadtJugendRing” di Stoccarda durante i Giochi Olimpici Invernali.

 

In February 2006, the City of Turin hosted the XX Olympic Winter Games and in this context the Municipality designed a series of events aimed to characterize in terms of peace, cooperation and participation, the subscription made by the participating countries – through the Mayors of their most significant cities – of the traditional Olympic Truce.

The initiative in which EquaMente was involved was part of the event which promoted international cooperation during  ten days, proposing  seminars and a short film festivals, art and music in the presence of representatives from the cities of the world that still cooperate with the City of Turin. EquaMente supported the research of original materials (purchased from civil society organizations, such as the women’s organization  “Zene za Zene – Women for Women International” Sarajevo) in Bosnia and Herzegovina, accompanied two media operators in the production of short documentaries in Breza (BiH) and Kragujevac (SRB) and welcomed a group of young people from the youth Centre “Desnek” of Breza and from “StadtJugendRing” of Stuttgart during the Winter Olympic Games.

 

 

Leave a Reply