InTraInsition Stuttgart (Germany) 2005

Il progetto “IntraInsition” è stato il seguito dello scambio “Me, myself and we” realizzato l’anno precedente a Tuzla (Bosnia-Erzegovina) sull’identità e la storia. Con questo nuovo scambio si volevano maggiormente approfondire la storia personale dei partecipanti in relazione alle transizioni storiche che l’Europa sta vivendo in questo periodo, in modo particolare il Trattato per una Costituzione Europea, l’allargamento ad est dell’Unione e il coinvolgimento degli Stati del sud-est europeo in questo processo. Dopo le prima due giornate di presentazione personale e di approfondimento delle autobiografie, sono state svolte alcune attività di conoscenza delle strutture europee (Unione Europea, Consiglio d’Europa) tramite giochi e dibattiti. Si sono confrontati diversi punti di vista sui problemi e le prospettive dell’Unione Europea anche tramite un incontro con una esperta dell’associazione ATTAC. Durante una gita a Strasburgo, il gruppo ha visitato la sede del Consiglio d’Europa e ha avuto un incontro con un referente per le politiche giovanili dello stesso Consiglio. Le successive giornate sono state dedicate alla visita interculturale della città di Stoccarda e ad attività di introduzione al teatro di strada e all’improvvisazione teatrale, coordinate da un attore professionista, nelle quali i partecipanti hanno elaborato una breve performance teatrale legata ai temi discussi nei giorni precedenti e rappresentata nella piazza centrale di Stoccarda. Nel corso dello scambio si sono realizzate giornate interculturali che hanno incluso un pranzo con la comunità eritrea a Stoccarda. Partner del progetto sono state le organizzazioni StadtJugendRing Stuttgart, tramite il gruppo locale Goldene Lilie – Germania, l’Associazione Aurora di Bitola – Macedonia-FYROM, il Forum Giovanile di Tuzla (Bosnia-Erzegovina). Il progetto è stato cofinanziato dal programma GIOVENTU’ della Commissione Europea

The project “IntraInsition” was the follow-up of the youth exchange “Me, myself and we” made ​​the previous year in Tuzla (Bosnia and Herzegovina) about identity and history. With this new exchange we wanted to deeper explore the personal history of the participants in relation to the historical transitions that Europe is experiencing at this time, particularly the Treaty for a European Constitution, the eastward enlargement of the European Union and the involvement of South-Eastern Europe in this process. After the first two days of personal presentation and study of the autobiographies, some activities were carried out, in particular the understanding of European structures (European Union, Council of Europe) through games and discussions. Participants compared different points of view on the problems and perspectives of the European Union through a meeting with an expert of the association ATTAC. During a trip to Strasbourg, the group visited the headquarters of the Council of Europe and had a meeting with a representative of the Board for Youth Policies. The following days were dedicated to the visit of the city of Stuttgart and to intercultural activities with an introduction to street theater and theatrical improvisation, coordinated by a professional actor, in which the participants developed a short theatre performance related to the issues discussed in the previous days, then represented in the central square in Stuttgart. During the exchange ​​intercultural days have been proposed, including a lunch with the Eritrean community in Stuttgart. Project partners were the organizations StadtJugendRing Stuttgart through the local group Goldene Lilie – Germany, the Association Aurora from Bitola – Macedonia-FYROM, the Youth Forum from Tuzla (Bosnia and Herzegovina). Project was co-financed by the EU Commission YOUTH programme

Final_show part 1

Final_show part 2

 

Download – Final_show

 

Leave a Reply