Via fratelli Vasco, 6/b 10124 Torino (I) cooperazione@assoequamente.it +39 011 8179041

Intercultural mobile Kragujevac (Serbia) 2011

INTERCULTURAL MOBILE è stato uno scambio giovanile internazionale di 10 giorni tenutosi a Kragujevac (Serbia) con partecipanti provenienti da Serbia – KGYouthSector – Kragujevac, Italia, Bosnia-Erzegovina – Desnek – Breza, Croazia – Kino Klub – Karlovac, Slovenia – LOM (Ljubljana) e Germania – Culture Goes Europe – Erfurt. Il progetto ha richiesto ai partecipanti di coinvolgersi in una mappatura interculturale del territorio utilizzando il proprio telefono cellulare oppure video (o foto) telecamere e quindi collegando i loro punti di vista, raccolti in tal modo, in un paio di originali prodotti media (video e sito web) grazie ad un seminario specifico tenuto con il supporto di esperti locali. Questo tipo di progetto è un modo per scoprire il territorio, per condividere le proprie opinioni su di esso e per tracciare e proporre un proprio percorso attraverso i luoghi, richiamando l’attenzione su ciò che si considera importante e sottolineando particolari di cui forse anche i residenti non si accorgono. L’iniziativa può in questo modo contribuire alla sensibilizzazione all’inclusione sociale, alla partecipazione dei giovani, all’apprendimento interculturale e aumentare il senso di cittadinanza europea, scoprendo un luogo che poi apparterrà idealmente ad ogni straniero partecipante così come ai residenti, che otterranno una migliore immagine e completa della propria città. Il progetto si prese cura di coinvolgere soprattutto i giovani socialmente emarginati anche aumentando la loro conoscenza del luogo in cui vivono.

INTERCULTURAL MOBILE has been a 10 days youth exchange held in Kragujevac (Serbia) withparticipants from Serbia – KGYouthSector – Kragujevac), Italy, Bosnia-Herzegovina – Desnek – Breza, Croatia – Kino Klub – Karlovac, Slovenia (LOM Ljubljana) and Germany – Culture Goes Europe – Erfurt. The project asked the participants to get involved into an intercultural mapping of the territory using their own mobile phones as video (or photo) cameras and then connecting their point of views, collected in such a way, into a couple of original final media products (video and website) thanks to a specific common workshop with the support of local experts. This kind of project is a way to discover the territory, to share your own opinions about it and to trace and propose your own path through the place, raising attention on what you consider important and underlining particulars that maybe even residents didn’t notice before. The initiative can in this way contribute to social awareness and inclusion, youth participation, intercultural learning and increased European citizenship by discovering a place which then after will belong to every foreign participant, as well as to locals, who’ll get a better and complete image of their own town. The took care of involving especially socially marginalized youngsters, too, increasing their knowledge about the place they live.

Download

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.